Menu
Menu

Come scegliere un giradischi?

Prima di scegliere un giradischi degno di tal nome (ovviamente rispetto ai prodotti attualmente presenti in commercio) dobbiamo prendere in considerazione alcuni fattori. In questo articolo vi voglio presentare gli elementi più importanti da conoscere al riguardo!

Siete pronti? Allora direi che possiamo cominciare

La trazione

Questa caratteristica determina il movimento che viene trasmesso dal motore del giradischi al piatto e che permette a quest’ultimo di girare. La trazione può essere diretta (l’albero del piatto è collegato direttamente al motore) o a cinghia (una cinghia in gomma collega il motore al piatto e trasmette il movimento). Quest’ultima presenta alcuni vantaggi poiché la cinghia funziona come una sorta di ammortizzatore e riduce le vibrazioni prodotte dal motore. Inoltre, mantiene il suono più pulito.

Ovviamente anche la trazione diretta può vantare alcuni punti di forza: tempi di avvio più rapidi e maggiore stabilità nella velocità del disco.

La testina

La testina è quella parte del braccio del giradischi che si poggia direttamente sul vinile e che contiene uno stilo che permette al suono di liberarsi. Quest’ultimo non si trasmette direttamente dai solchi del disco all’atmosfera, ma deve essere amplificato. Se il vostro giradischi utilizza determinati tipi di testina, allora può essere necessario pre-amplificare il suono: potenziarlo prima dell’amplificazione vera e propria. Ovviamente non dovete forzatamente prendere in considerazione tutti questi aspetti, ma ecco i fondamentali:

  • La testina per il vostro giradischi deve assolutamente avere lo stilo intercambiabile.
  • La testina a bobina mobile ha bisogno di pre-amplificazione, la testina a magnete mobile non necessita di questo stadio.
  • La testina a bobina mobile va sostituita integralmente quando lo stilo si è consumato, la testina a magnete mobile vi permette di acquistare uno stilo di ricambio.

Braccio dritto vs braccio tangenziale

I principali giradischi possono presentare due tipi di bracci diversi (dritto o tangenziale). Ovviamente la struttura differente presenta vantaggi differenti e la scelta dipenderà esclusivamente dalle vostre priorità. Generalmente vi posso dire che il braccio dritto è più stabile, più leggero e più economico rispetto a tutte le altre strutture. Il braccio tangenziale permette un ascolto qualitativamente migliore, ma è più difficile da regolare e meno resistente.

Conclusione

In questo breve articolo vi ho presentato le caratteristiche che – a mio parere – sono particolarmente importanti. Ovviamente dovrete prendere in considerazione anche altri fattori come il rapporto qualità-prezzo, il tipo di giradischi ed il telaio.

Scopa elettrica: I cinque fattori