Menu
Menu

Lo sfigmomanometro elettrico

Sicuramente questo tipo di misuratore di pressione è molto più semplice da utilizzare e – complessivamente – sta iniziando a conquistare il mercato sebbene sia meno preciso rispetto ai modelli manuali. Scopriamo assieme tutto ciò che c’è da sapere riguardo a questa tipologia di sfigmomanometro moderno.

Come funziona

Questo modello è costituito da un piccolo manicotto con una camera d’aria che, attraverso un tubicino di gomma, è collegato ad un apparecchio interamente elettronico. Quest’ultimo – quando premiamo sul pulsante di accensione – è in grado di gonfiare e sgonfiare il manicotto e di raccogliere ed elaborare i dati della pressione minima e massima in pochissimo tempo. Una volta sgonfiato il manicotto, la pressione viene proiettata sull’apposito schermo digitale.

Una tipologia particolare di sfigmomanometro elettrico è rappresentata dallo sfigmomanometro elettrico da polso. Tuttavia, dovete sapere che questo prodotto non è assolutamente consigliabile per un uso professionale poiché quest’ultimo è poco preciso e troppo sensibile ai movimenti del polso volontari ed involontari. Nel complesso, però, può funzionare per monitorare la pressione in maniera casalinga in quanto costa davvero poco e ci trasmette un’idea relativamente precisa del nostro stato di salute.

In entrambi i casi vi ricordo che il braccio – durante l’utilizzo dello sfigmomanometro elettrico – deve trovarsi alla stessa altezza del cuore. In questo modo avrete una misura più precisa ed affidabile!

Come prendersi cura di uno sfigmomanometro elettrico

In primo luogo, ricordatevi di riporre sempre il vostro misuratore di pressione nell’apposita custodia. In questo luogo potrete proteggere il vostro strumento da eventuali urti e cadute. Proprio come le più classiche medicine è meglio conservarlo al riparo dal caldo e dalla luce poiché un’esposizione eccessiva può rovinare le componenti elettriche.

Nel complesso – infine – va utilizzato almeno una volta al mese e ogni anno è consigliabile far visionare lo strumento ed eventualmente farlo ricalibrare. Vi sono alcune farmacie che offrono gratuitamente questo servizio, ma potete anche telefonare al venditore o cercare dei negozi che vendono strumenti sanitari. Insomma, non dovrebbe essere difficili intraprendere questa procedura, basta averne voglia!

 

A patto di intraprendere una corretta manutenzione, lo sfigmomanometro elettrico – pur essendo meno preciso dei modelli tradizionali – resta un alleato affidabile e sicuro.