Menu
Menu

Quali sono le tipologie di piastra per waffle?

Se credi che i modelli di piastra per waffle siano tutti uguali, siamo pronti a dimostrarti il contrario! Ce ne sono infatti davvero molti, e per scegliere dovrai basarti sulle tue esigenze d’uso.

Tipologie diverse

I waffle sono una ricetta sempre apprezzata, e per realizzarli comodamente a casa tua puoi sfruttare una piastra per waffle. Tuttavia, anche di questo prodotto esistono diverse varianti, studiate proprio per rispondere ad esigenze diverse.

Le due versioni principali di piastra per waffle differiscono proprio in base alla forma di questi ultimi. La ricetta belga, infatti, vuole che ci siano due tipi diversi di waffle, ovvero quadrati o tondi.

Sicuramente una piastra per waffle quadrati è la più classica. Strutturalmente risulta più gonfia e da luce a waffle più soffici, che possono essere anche farciti. Si ha quindi una piastra per waffle dalle grate molto ampie, che in genere hanno forma rettangolare e un’ampiezza variabile.

Per quanto riguarda la piastra per waffle tondi, invece, le piastre hanno propor questa forma arrotondata. In alcuni casi, inoltre, potrebbero presentare una tipica forma a quadrifoglio. Ne avrai sicuramente vista una in qualche film, poiché è un modello di piastra per waffle molto usato all’estero.

Potrai usare questa piastra per waffle di diverso tipo: a cuore, a spicchio, e addirittura a petalo. Insomma, se vuoi dare spazio alla fantasia, questo è proprio il modello che fa per te. Si tratta di waffle più sottili e croccanti, il cui impasto risulta diverso. La quantità di uova e burro è infatti minore, quindi non sono ideali per la farcitura. Sono comunque molto buoni, e siamo sicuri che diventeranno presto il tuo piatto forte in cucina, che piacerà a tutti i membri della tua famiglia!

Waffle rotondi o quadrati? In base a questa decisione, dovrai optare per una diversa tipologia di piastra per waffle. In ogni caso, il risultato sarà comunque gustoso!

Leggi anche: Scopa elettrica: I cinque fattori